sabato 25 febbraio 2012

Nasce Gerenzano democratica



E' stato presentato questa mattina alla stampa il progetto di Gerenzano Democratica, la nuova lista di centrosinistra che parteciperà alle prossime elezioni amministrative. Sostenuta attivamente da Partito democratico, da Sinistra Ecologia e Libertà e dalla Federazione della Sinistra (mentre è in via di definizione l'accordo con l'Italia dei Valori), oltre che da molti cittadini indipendenti, Gerenzano Democratica ha reso pubblici il proprio logo (specificando che, al posto del motto "Io Gerenzamo", sulla scheda elettorale comparirà il nome del candidato Sindaco), il proprio nuovo sito - www.gerenzanodemocratica.it - e le idee essenziali sui punti cardine del proprio programma: la scuola, la partecipazione e l'ambiente. La scuola perché è l'ambito principale sul quale si deve investire per garantire un futuro ai più giovani; la partecipazione perché solo attraverso una gestione democratica e non oligarchica della cosa pubblica si può restituire vivacità al paese e trarlo dalla palude in cui 18 anni di autoritarismo leghista lo hanno fatto sprofondare; l'ambiente perché si vuole porre un freno deciso al forsennato consumo di suolo (che è un bene non rinnovabile) e alla cementificazione che ha avuto luogo a Gerenzano negli ultimi anni, e si vuole avviare una nuova politica ecologica.
I creatori della lista hanno poi risposto alle domande dei giornalisti presenti, specificando la propria diversità rispetto alle altre forze politiche presenti sul territorio, rivendicando l'esclusiva rappresentanza dell'area del centrosinistra, e sottolineando la tensione del progetto verso le esigenze dei "nuovi gerenzanesi", che si sono stabiliti a Gerenzano negli ultimi anni modificandone la struttura demografica rispetto all'epoca in cui la Lega conquistò il comune.
E' stata infine preannunciata la presentazione ufficiale alla cittadinanza del candidato sindaco, delle persone che entreranno in lista e del programma dettagliato durante un'assemblea pubblica che si terrà a metà del mese di marzo.

2 commenti:

  1. Benvenuti, ma solo un appunto, lo slogan "il coraggio di cambiare" appartiene al Granducato, un pò di fantasia in più non guasterebbe.
    Di nuovo auguri

    RispondiElimina
  2. Ho dovuto faticare un po' per capire dove fosse stato usato quello slogan, poi ho visto che compare in un angolo del sito internet. Onestamente, utilizzato da Gerenzano Democratica o dal Granducato - per quanto abbia magari una sua efficacia - non mi sembra uno spunto di grande originalità (o una trovata di cui rivendicare la primogenitura o l'esclusività), perchè dice una cosa ovvia per chiunque si ponga come alternativo a un sistema di potere esistente, come in questo caso quello leghista...
    Comunque, grazie per gli auguri.

    RispondiElimina